VACANZE ALL’ESTERO CON FIDO: come e dove richiedere il passaporto

Quest’anno hai deciso di viaggiare con il tuo amico a quattro zampe? È sicuramente un’esperienza unica ed emozionante.
Non lasciare il tuo fido amico a casa con la dog sitter o in pensione: portalo con te, nei Paesi dell’Unione Europea.
Scopri come organizzarti leggendo l’articolo.


GLI ACCORGIMENTI

Per prima cosa porta il tuo cane dal veterinario di fiducia per eseguire un check-up generale e verificarne lo stato di salute.
Per soggiorni all’estero è obbligatoria la vaccinazione antirabbica. 
Quindi per partire e portare con te il tuo fido amico è necessario aspettare 21 giorni dalla vaccinazione.
Muoviti per tempo!

Stessa cosa vale anche per gli antiparassitari, è necessario che il cane abbia fatto un trattamento antiparassitario da 5 giorni ad un massimo di 24 ore prima.
Se soggiorni fuori dal territorio italiano, è necessario richiedere il passaporto (istituito dal 1° ottobre 2004) presso l’ASL veterinaria portando con te i seguenti documenti:

  • fotocopia carta identità del proprietario;
  • certificato del cane/gatto/furetto all’Anagrafe Animali d’Affezione della Lombardia (microchip). In caso di tatuaggio – in alternativa al microchip – per il rilascio del passaporto è necessario che sia leggibile e sia stato realizzato prima del 01/07/2011.
  • Certificato di avvenuta vaccinazione antirabbica.

Inoltre, assicurati che abbia il libretto sanitario, il microchip o il tatuaggio identificativo (se fatto prima del 3 luglio 2011).
Non dimenticarti di verificare i certificati sanitari richiesti dal paese che visiterai.

Per maggiori info in merito t’invitiamo a consultare i seguenti siti web:

Il momento della partenza e dello “spostamento dall’ambiente familiare” rappresenta per il tuo cane (o gatto) un momento delicato.
Per renderlo un momento piacevole, associa il viaggio al gioco, dando degli snack come premi in modo tale da gratificare costantemente il tuo fido amico. 
In questo modo si ridurrà paura e stress.


PASSAPORTO PER CANI (GATTI/FURETTI)

Il passaporto per cani (gatti, furetti, animali d’affezione) può essere richiesto presso uno degli Uffici Veterinari dell’ATS – scegli quello più vicino a te – portando la documentazione necessaria.
Non è necessario portare con sé il proprio animale ed il rilascio del passaporto, previa verifica della validità della documentazione fornita, è immediato (quasi, può essere che ci vogliano 4/5 giorni dipende dalla regione).

Per alcuni Paesi è possibile che vengano richiesti dei test o ulteriori esami, per cui controlla sempre bene le certificazioni richieste.

Le fasi per richiedere il passaporto sono:

  • andare dal proprio veterinario per vaccinazione antirabbica;
  • pagare bollettino postale (per importo esatto contatta la tua ASL veterinaria di riferimento);
  • recarsi all’ASL veterinaria dopo 21 giorni dalla vaccinazione portando con sé certificato di buona salute dell’animale e ricevuta del pagamento;
  • ritirare il passaporto.

LA VALIGIA PER IL TUO CANE

Ovviamente anche il tuo cane (o gatto) dovrà avere la sua “valigia” con gli oggetti (ciotole, museruola, guinzaglio, asciugamano, spazzola), giochi preferiti, cibo, snack ed accessori necessari per il suo benessere e per farso sentire più a suo agio.
Durante il viaggio offri pochissimo cibo al tuo cane (o gatto) perché questa nuova situazione potrebbe disturbare il suo stomaco.

Consiglio: porta con te delle foto recenti del tuo fido amico, in questo modo, se dovesse smarrirsi sarà più facile individuarlo.

Per maggiore sicurezza, potresti chiedere al tuo veterinario di fiducia di crearti un piccolo kit di primo e pronto soccorso in caso di ogni evenienza.

Ed ora: pronti, bau e via…!

 

Related Posts

Leave A Comment