Hai un gatto e non sai a chi lasciarlo durante le vacanze?

Gatti e vacanze è un binomio spesso problematico perché il gatto, di per sé, è abitudinario e pigro. Ama la sua casa ed il suo territorio.
Soffre il cambiamento d’ambiente e l’allontanamento dalla sua casa, per cui solitamente non è consigliabile sottoporlo allo stress di un viaggio.
In ogni caso è sempre utile valutare le situazioni… di viaggio in viaggio.

Se non te la senti di portare il gatto in vacanza, nessun problema: il gatto ama la sua casa e ci sta più che volentieri!
Ovviamente stiamo parlando di massimo due giorni in casa da solo, eh.
Prima di partire però è necessario assicurarsi il benessere del tuo gatto in casa.

LE OPZIONI: PERSONA DI FIDUCIA, PENSIONI, CA SITTER, VETERINARIO

Trovare una persona di fiducia che può venire a casa tua una volta al giorno

Assicurati di trovare qualcuno che si possa prendere cura del tuo micio (pappa, acqua, pulizia lettiera, coccole) e riesca a passare presso la tua abitazione almeno una volta al giorno.
Se non conosci nessuno di fiducia a cui affidare il tuo gatto e ti assenterai da casa per più di due o tre settimane ti consigliamo di valutare altre interessanti opzioni.

Pensione per gatti
In questo caso però dovrai spostare il tuo gatto da casa e portarlo presso una pensione certificata e con personale idoneo e professionale.
È necessario che le vaccinazioni del tuo micio siano aggiornate e riportate nel libretto sanitario, in questo modo il tuo micio sarà protetto da eventuali malattie che potrebbe contrarre da altri gatti presenti.

Cat sitter
Ovvero persone che si prenderanno cura del tuo gatto (ovviamente a pagamento) andando presso il tuo domicilio uno o più volte al giorno.
Importante è trovare una persona affidabile e di fiducia da poter affidare le chiavi della tua casa e il benessere del tuo micio.

Veterinario
Potresti provare a chiedere al tuo veterinario di fiducia, con cui hai un rapporto di stima e fiducia, se potrà ospitare ed accudire il tuo gatto durante la tua assenza (ovviamente a pagamento).


Ti consigliamo queste possibilità perché è molto difficoltoso e poco fattibile portare il gatto con sé durante le vacanze, soprattutto se si viaggia in treno o ancor peggio, in aereo.
Tutte queste situazioni rappresentano un motivo di stress per il gatti, in quanto non si troverà più nel suo luogo sicuro, la sua casa.

Related Posts

Leave A Comment